Newsletter

Otto Scharmer per la prima volta in Italia

Uno dei più innovativi studiosi di gestione del cambiamento e ideatore della Teoria U, il nuovo metodo che parte dalla consapevolezza individuale per arrivare al cambiamento sociale, sarà a Milano il 19 giugno.

scharmer in italia

Sarà un incontro che lascia il segno quello che si terrà il 19 giugno con Otto Scharmer a Milano. Il docente del MIT di Boston, fondatore del Presencing Institute e ideatore della Teoria U, sarà infatti ospite in un evento promosso da EcorNaturaSì e Peoplerise, con la comunità U.lab Italia e il Presencing Institute.

Il programma prevede due momenti distinti della giornata, uno di introduzione, più ispirativo, durante il quale Scharmer presenterà il suo approccio e parlerà del “Risveglio dell’Uomo” nel contesto storico attuale ed uno di approfondimento su alcune tematiche chiave, durante il quale i partecipanti potranno sperimentare le sue modalità di facilitazione. I temi trattati saranno i seguenti: finanza, management, governance, agricoltura, salute e istruzione. Lo scopo è attivare un processo trasformativo tramite un percorso di apprendimento condiviso e di co-creazione. La leadership verrà infatti presentata in modo nuovo, orizzontale e non gerarchico per avviare una fase generativa di cambiamento.

La teoria sviluppata dal fondatore del Presencing Institute fornisce infatti delle proposte e pratiche per favorire l’evoluzione della coscienza umana.

“Mi piace paragonare a un campo il nostro stato interiore – spiega Scharmer – Ogni campo ha due dimensioni: una visibile, formata da ciò che cresce in superficie; l’altra invisibile che si trova sotto la superficie e consiste nella qualità del terreno. La medesima distinzione si applica ai campi sociali. Si vedono gli esiti pratici di ciò che fanno le persone nella sfera del visibile, ma raramente si presta attenzione alla radice profonda di ciò che accade: alla sorgente e alla condizione interiore da cui operano. La Teoria U porta la nostra attenzione verso quel punto cieco, verso quell’invisibile dimensione – la fonte – del campo sociale, e quindi verso la qualità delle nostre relazioni con gli altri, con il sistema, con noi stessi.”

Peoplerise coltiva percorsi a U quotidianamente nei propri progetti di trasformazione. – spiega Flavio Fabiani, uno dei soci di Peoplerise – Questo approccio permette di percorrere un viaggio profondo per coloro che vogliono trasformare la propria organizzazione in termini di processi di lavoro, approccio al mercato, cultura, leadership. Le persone che partecipano ai nostri programmi prendono maggiormente coscienza della condizione interiore da cui originano l’attenzione e l’intenzione e di conseguenza le azioni individuali e collettive. Risalendo nei percorsi a U, grazie alla co-creazione insieme a colleghi e partner, si generano così soluzioni sistemiche sostenibili, basate su rapporti autentici, un senso di comunità radicato e uno scopo significativo.

Nel 2015 Scharmer ha co-fondato lo U.lab MITx, un corso online gratuito (MOOC_Massive Open Online Course) per guidare un cambiamento sociale, ambientale e personale profondo, che ha attivato un eco-sistema globale di rinnovamento con oltre 100.000 utenti da 185 Paesi.

Anche in Italia è presente una comunità U.Lab molto attiva e coloro che fanno già parte dei vari hub italiani sono i primi attori del cambiamento, che collaboreranno al successo dell’evento per generare e diffondere nuove azioni di trasformazione.

“Ripensando al recente passato, quando U.Lab e la Teoria U erano solo la scoperta di pochi fortunati avventurosi – raccontano Luca Codeluppi e Susan George, membri rispettivamente dell’U.lab Hub di Verona e Firenze – e vedendo che oggi finalmente Otto Scharmer e una parte dell’Italia potranno conoscersi e dialogare di persona, sentiamo la fiducia di essere veramente all’inizio di una fase di cambiamento. Questo per noi è quindi un evento importante: l’approccio della Teoria U e il suo network sono finalmente a portata di mano per tutti coloro che sentono la necessità di cominciare ad agire concretamente, a livello individuale o collettivo.”

Nel 2018 Scharmer ha inoltre avviato il Trasforming Capitalism Lab che conta 200.000 persone con il fine di connettere casi reali che raccontano dove e come il cambiamento sta già accadendo e far incontrare changemaker di tutto il mondo. Con i suoi colleghi Scharmer ha già facilitato anche laboratori di innovazione per reinventare il business, la finanza, l’istruzione, la sanità e la politica in diversi contesti culturali. Ha ricevuto il premio Jamieson per l’eccellenza didattica al MIT (2015) e il premio europeo Leonardo per il Corporate Learning (2016).

“Scharmer – spiega Fabio Brescacin, presidente di EcorNaturaSì – ha una visione del mondo in cui EcorNaturaSì si riconosce con i propri valori. Crediamo questa possa essere un’occasione per imprenditori, politici, organizzazioni sindacali, esperti di economia. L’obiettivo è affrontare insieme un tema attuale e da noi molto sentito: come creare un nuovo approccio all’economia più umano che consenta di creare un sano organismo sociale?

www.cominciamo.org

 


                          « Archivio Articoli