Newsletter

PERCHÉ UN WORKSHOP SUGLI ESERCIZI SPIRITUALI

Quando da una crisi può nascere un percorso di crescita profonda

Mi rendo conto che l’idea di questo corso ha una radice lontana. Viene dalla mia convinzione profonda e sincera che sia possibile trovare un modo di vivere una vita piena, in connessione con le persone attorno a noi. L’ho scoperto grazie ad una crisi che ho attraversato diversi anni fa. Un momento difficilissimo che poi però si è rivelato una grande opportunità di rinascita, che mi ha portato oggi ad avere l’idea, apparentemente bizzara, di inventarmi un corso sulla leadership personale che utilizza gli esercizi spirituali creati da Sant’Ignazio di Loyola oltre 450 anni fa.

Tutto ha avuto inizio con il mio burnout (esaurimento da lavoro). So cosa significhi sentire la necessità profonda di fermarsi. So cosa significhi avere quello che viene normalmente chiamato successo, ma non provare appagamento. Mi è successo nel 2010. Avevo una buona posizione in un’agenzia, ma a un certo punto ho dovuto fermarmi. Per un lungo periodo sono rimasto nel soggiorno di casa a guardare fuori dalla finestra. Volevo trovare un senso. Sentivo che era importante.

Dopo un po’ sono stato contattato da una nota compagnia petrolifera per una nuova posizione veramente interessante. E siccome avevo bisogno di tornare a guadagnare ho accettato l’incarico. Ho lavorato come un matto ma dopo un po’ ho deciso di lasciare. Di nuovo. Mi chiedevo: che esempio voglio essere per i miei figli?

Questa volta quindi mi sono messo alla ricerca in modo più proattivo e profondo e ho messo le basi per avviare il mio personale leadership journey. Ho fatto corsi di meditazione, yoga, coaching. E durante questo percorso, nel 2012, ho incontrato la persona che poi è diventata la mia guida spirituale. È stato lui a farmi conoscere gli esercizi spirituali di Sant’Ignazio di Loyola.

esercizi spirituali

Personalmente mi hanno cambiato la vita. All’inizio è stato strano perché non vengo da una famiglia religiosa e mi sembrava assurdo seguire un percorso inventato da un uomo del 1500. Ma incredibilmente quella strada è ancora estremamente attuale e mi hanno permesso di guardarmi allo specchio, di vedere cosa mi stava bloccando, di abbracciare la mia vulnerabilità, di accettare che l’unica persona responsabile della mia vita sono io e che non siamo obbligati per forza a prendere la strada più breve.

Mi ha decisamente aperto a nuove possibilità, che ora voglio condividere perché penso rappresentino un’ottima struttura per lo sviluppo della leadership individuale. Se siete curiosi il programma lo trovate qui.

Jake Esman


                          « Archivio Articoli